Come organizzare un aperitivo virtuale perfetto

aperitivo-virtuale-coronavirus-Coqtail-Milano

Tutti a casa non significa che non possiate sentire vicine le persone che vi sono più care. Buttate il pigiama, scaricate la piattaforma online che preferite, scegliete gli ingredienti giusti per il vostro cocktail e divertitevi!

Il Coronavirus vi trattiene ancora per un po’ a casa? Vi mancano gli amici? Vorreste riprendere le vecchie e buone abitudini come l’aperitivo, ma non sapete come? Non perdetevi d’animo.

Potete organizzare un divertente aperitivo virtuale con amici e parenti anche a distanza, restando tranquillamente tra le quattro mura. Occorre solo un minimo di organizzazione. Leggete qui sotto come.

E… Cheers!

Aperitivo virtuale: quando il gruppo è piccolo

Più piccolo è il gruppo e meglio è. Pensate ai vostri amici e domandatevi: “Quanto può essere complicato gestire una conversazione tra 20/25 persone?”.

Adesso pensate di averle tutte sul vostro schermo connesse. Wow, è il caos! Meglio limitarsi a invitare un piccolo gruppo in modo da dedicarsi a ogni singolo amico e godersi, anche se ognuno a casa propria, l’happy hour.

Quando l’abito fa il monaco

Aperitivo-virtuale-vestirsi-per-l'occasione-Coqtail-Milano

In tempo di quarantena la regola è non lasciarsi andare. Via il pigiama e la tuta e ben venga un abbigliamento comodo ma non trasandato.

L’aperitivo virtuale può essere una buona scusa per scrollarsi di dosso la trascuratezza portata dai “domiciliari” imposti durante il Corornavirus.

Aperitivo virtuale: quando il luogo ricrea l’atmosfera

Veniamo all’happy hour in diretta. Prendetevi un po’ di tempo tutto per voi e cercate il luogo giusto. Il terrazzo, il giardino, la cucina possono essere adatti per la vostra reunion alcolica. Ora, assicuratevi di avere una corretta illuminazione in modo che gli amici online possano vedervi chiaramente.

Infine riducete al minimo il suono ambientale: tenete lontani il cane che abbaia e i bambini che giocano in modo rumoroso perché possono rovinarvi l’atmosfera. Fatto?

Quando la vostra idea di drink è il Mojito

Per entrare nello spirito dell’aperitivo virtuale a casa, vi consigliamo di ricreare adesso la vostra versione ideale dell’happy hour tra amici.

Se non avete idee, ma la vostra bottigliera lo consente, andate a sfogliare le nostre ricette oppure guardate i video proposti sul canale instagram di @coqtailmilano.

Se volete andare sul facile, invece, scegliete drink più scontati (ma facili) come gin tonic o mojito che possono essere buone alternative per bevitori ancora in erba.

aperitivo-virtuale-coronavirus-Mojito-Coqtail-Milano

Aperitivo virtuale: quando si sceglie la piattaforma migliore

Ehi, non è finita. Ora c’è la cosa più importante. Scovare il “luogo virtuale” in cui vi ritroverete. Da tempo esistono una varietà di video piattaforme, sfruttate per le riunioni di lavoro, ma che oggi possono fare al caso vostro anche per un appuntamento tra amici.

Quali? Google Hangouts offre una chat video limitata a 10 partecipanti. Skype supporta videochiamate di gruppo fino a un massimo di 50 persone. Se volete organizzare veri e propri party virtuali consigliamo Zoom Meeting, decisamente tra i migliori programmi per videochiamate, che consente fino a un massimo di 100 partecipanti per 40 minuti, oppure Cisco Webex Meetings fino a 100 partecipanti ma con durata illimitata.

Quando la conversazione langue

Politica, tempo e salute non devono far parte della conversazione. Questo è un must. Se volete che il vostro aperitivo virtuale sia davvero “un’ora felice” trattate solo argomenti leggeri.

Il consiglio? Condividete alcune delle cose che vi sono accadute nelle ultime 24 ore. Poi rilassatevi, sorseggiando il vostro drink.

Coqtail Milano