Agung Prabowo: “Chi è Hemingway? Bevete i miei cocktail e lo saprete!”

Agung-Prabowo-Ritratto-The-Old-Man-Hong-Kong-Coqtail-Milano

Bartender dalle audaci preparazioni sperimentali, fondatore del The Old Man di Hong Kong, ha conquistato con il suo locale nel 2019 la vetta della classifica dei migliori bar in Asia, per poi raggiungere il 9° posto tra i World’s 50 Best Bars

Non perdete tempo con chiese, palazzi governativi o piazze. Se volete conoscere una cultura spendete il tempo nei suoi bar”, sosteneva Ernest Hemingway che, se fosse ancora vivo, andrebbe a bersi un Bloody Mary rivisitato al The Old Man di Hong Kong, il locale dedicato allo scrittore americano e alle sue opere letterarie. Sorseggiando con calma il suo drink e stupendosi della creatività liquida servitagli da uno dei migliori bartender del mondo, Agung Prabowo, ne avrebbe ordinato un altro.

Agung Prabowo e i World’s 50 Best Bars

Agung-Prabowo-The-Old-Man-Hong-Kong-Coqtail-Milano

Prabowo, mixologist e proprietario di uno dei locali più amati dell’ex colonia britannica, da Jakarta è arrivato a Hong Kong scalando in pochissimo tempo l’Olimpo del bartending e conquistando la vetta della classifica dei migliori bar in Asia 2019, per poi raggiungere il 9° posto tra i World’s 50 Best Bar nello stesso anno.

Gustando uno dei cocktail di Agung Prabowo, si ripercorre la strada dell’innovazione rimanendone piacevolmente sbalorditi.

I drink di Ernest Heminway

I drink sono solo una parte dell’esperienza. Il team, lo studio dei cocktail, il servizio devono essere di prim’ordine affinché l’esperienza sia davvero memorabile”, svela il fondatore di The Old Man che ha esportato questo progetto anche a Singapore aprendo un secondo locale.

Agung Prabowo e la ricerca

Per ogni carta dei drink Prabowo impiega circa sei mesi di ricerca. “Gli chef hanno tutta la mia ammirazione, nonché ispirazione. Grazie alla mia passione per la cucina ho iniziato a studiare, e poi a creare cocktail sperimentali legati a tanti ingredienti che abitualmente non si ritrovano nel bicchiere”, continua il bartender indonesiano.

Le nuove tendenze liquide

Agung-Prabowo-The-Old-Man-Hong-Kong-Garden-of-heaven-Coqtail-Milano

I cocktail culinari faranno ancora tendenza per tutto il 2020, come l’uso di preparazioni sofisticate e la realizzazione di grandi classici dalle note dry, molto amati dal pubblico femminile. E non parlo soltanto di Hong Kong che è cambiata rapidamente e sta correndo al passo con le grandi capitali della mixology. Ma di tutto il mondo bar: l’ospite oggi è sempre più evoluto ed esigente”.

Da qui l’idea di inaugurare un cocktail bar che omaggia una delle figure di spicco della letteratura del secolo scorso, un uomo dai vizi poco privati e dalle tante pubbliche virtù. “Ogni mio drink è legato a Hemingway, alle sue storie e i suoi personaggi, reali e immaginari fonte per me di inesauribile ispirazione”, prosegue Prabowo.

I cocktail preferiti di Hemingway

Si dice che il premio Nobel non unisse mai la bottiglia alla macchina da scrivere ma è inutile negare che fosse un gran bevitore. “Soprattutto era un grande intenditore. A Cuba, alla Bodeguita del Medio assaporava il vero mojito. Al bar Floridita si faceva servire il daiquiri senza zucchero e con doppia dose di rum”, dice Prabowo. E amava anche il Martini. Nell’Addio alle armi, libro pubblicato nel 1929 nel giorno del crollo di Wall Street, Hemingway scrive di non avere mai gustato nulla di così pulito come il Martini. Anche se il tocco finale consisteva nel richiedere come garnish piccole cipolle ghiacciate che trasformavano quel classico drink nel suo salato cugino di secondo grado chiamato “Gibson”.

I migliori cocktail bevuti al The Old Man

Agung-Prabowo-The-Old-Man-Hong-Kong-A-Moveable-Feast-Coqtail-Milano

Ovviamente tra i preferiti di Hemingway c’era anche il fresco e sapido Bloody Mary che veniva aggiustato con un po’ di pomodoro in più se troppo intenso mentre, se mancante di carattere, bastava un’aggiunta di ottima vodka.

Per questo anche noi non potevamo non averlo in carta con il nome A Moveable Feast # 1964. Per realizzarlo utilizziamo un evaporatore che estrae elementi e aromi marini concentrandoli in forma liquida, pomodorini ciliegini chiarificati e speziati, cocco, semi di pomodoro, basilico e una foglia di ostrica infusa in cera di formaggio”. Un omaggio al libro di Hemingway ambientato nell’idilliaco sud della Francia.

La drink list

Agung-Prabowo-The-Old-Man-Hong-Kong-The-Sun-Also-Rises-Coqtail-Milano

Ma al The Old Man sono da provare anche il Garden of Eden # 1985 a base whisky di segale con bourbon e latte di capra, oppure In Our Time # 1924 con tequila salata, sedano e tintura di buccia di banana. Voglia di qualcosa di poco alcolico?

Sotto il nome di “Not Hemingway’s Favorites”, Prabowo ha creato anche mocktail che ieri non sarebbero stati esattamente la prima scelta dello scrittore americano, ma che oggi accontentano gli amanti della letteratura come quelli del moderato e di qualità.

Immagine di copertina credits Coqtail MilanoImage Courtesy The Old Man, Hong Kong

Reader Rating2 Votes100
100

Nome: Agung Prabowo

Anni: 37 anni

Città d’origine: Jakarta

Residenza: Nei cocktail bar dove si bevono ottimi drink

Segni particolari: All’età di 22 anni era già bar manager del cocktail bar del Mandarin Oriental di Jakarta

Scheletri nell’armadio: Una delle sue prime fonti di ispirazione? Tom Cruise nel film Cocktail del 1988