Last-Word-ricetta-ingredienti-Coqtail-Milano

Last Word cocktail, per chi vuole avere l’ultima parola

La ricetta del Last Word cocktail è facile da preparare a casa, per voi e per i vostri ospiti amanti del gin, e non solo. Qui trovate la storia, gli ingredienti e il procedimento per gustare questo drink nato qualche anno prima del Proibizionismo… appena in tempo!

Last Word, il cocktail a base gin che conquista tutti i palati

Il Last Word cocktail è un classico insindacabile che ha decisamente l’ultima parola. Sovrastando ogni ultimo sorso. Non c’è cocktail lover che tenga -il drink non lo lascerà avere la meglio, o almeno non alla fine.

Del Last World se ne possono dire quante ne volete, tranne che sia un drink arrogante. Sia per il giusto bilanciamento tra sentori dolci e secchi e sia perché è ben disponibile a variazioni. Quest’ultima conferma ce la dà il tempo, che ha alternato diversi distillati, tutti che sono confluiti nel drink e che hanno contributo ad accertante la versatilità.

Come vedremo tra poco nella ricetta, il Last Word cocktail si prepara con il gin. Eppure, diverse sperimentazioni lo hanno visto miscelato con mezcal o rum –rendendolo molto più corposo.

La storia del cocktail

Venendo alla storia del Last Word cocktail, possiamo garantirvi che la sua data d’invenzione non è proibita. Il drink iniziò a essere preparato e servito intorno al 1915, appena prima dell’inizio di un periodo che ha avuto a che fare con varie limitazioni, soprattutto quelle legate alla circolazione di alcolici: il Proibizionismo.

A ogni modo, pare che il Last Word sia stato preparato per la prima volta al Detroit Athletic Club per soddisfare i gusti alcolici del comico Frank Fogarty.

Chiaramente anche la mixology ha i suoi lascia e prendi, tant’è che per un po’ di tempo il Last Word cocktail cadde nel dimenticatoio -ve ne fu traccia nel libro dedicato ai drink di Ted Saucier “Bottoms Up” risalente al 1951- per poi tornare a essere apprezzato grazie al lavoro di Murray Stenson, bartender al Zig Zag Café di Seattle.

Di lì, circa la sua diffusione, non vi è stato più nulla da obiettare. Oltre ai vari twist nati dalla creatività dei bartender di tutto il mondo, la versione classica del drink è quella che ci sembra più gusto proporvi.

La ricetta del Last Word cocktail

Last-Word-cocktail-IBA-ricetta-ingredienti-Coqtail-Milano

Ecco la ricetta originale

Ingredienti

  • 22,5 ml gin
  • 22,5 ml liquore francese alle erbe
  • 22,5 ml maraschino
  • 22,5 ml succo fresco di lime

Preparazione

Colmare uno shaker di ghiaccio, versare tutti gli ingredienti e agitare con vigore. Filtrare in una coppetta precedentemente raffreddata.

Garnish

Il cocktail non richiede nessuna guarnizione.

Coqtail Milano