È tempo di tequila: la ricetta del Tequila Sunrise

tequila-sunrise-cocktail-IBA-ricetta-Coqtail-Milano

Il distillato messicano prodotto (solo e solamente) da Agave Blu è alla base del famoso cocktail IBA Tequila Sunrise

Il Tequila è un distillato che sembra muoversi liberamente nel grande mondo della mixology. E per di più, come se ne conoscesse perfettamente tutti i percorsi.

La sua è una storia ben tracciata e trasparente, che ancora prosegue nel tempo e che al massimo finisce nei bicchieri, ma poi torna a riempirli. Parliamo di un prodotto che per legge è tutelato, e che segue delle normative di produzione ben precise.

Per esempio, è tequila il distillato che si ricava esclusivamente dalla pianta di Agave Blu prodotta in Messico nel territorio di Jalisco, e in poche altre zone limitrofe.

Ma com’è prodotto precisamente il tequila?

Non potrebbe esserci tequila senza aguamiel. Ma ancor di più senza Agave Blu, della cui pianta si predilige la pina, la parte centrale che, una volta scelta, viene cotta in forni a vapore per circa 36 ore.

È mediante questo processo di cottura che si ricava l’aguamiel, sostanza che viene dunque lasciata prima fermentare e poi viene distillata.

Il tequila è protagonista in molti cocktail dove spesso e volentieri si combina al sapore agrodolce degli agrumi (ad esempio l’arancia), alle note più dolci di sciroppo alla frutta e ad altri distillati come ad esempio il Cointreau. In coppa, in un hurricane, in un tumbler alto: il tequila trova posto in qualsiasi bicchiere e permette sfumature di colore incredibile oltre che alcoliche.

La rinascita del Tequila fuori dai confini messicani

Il tequila ha iniziato ad essere apprezzato al di fuori del Messico grazie al suo impiego nella miscelazione contemporanea e nelle ricette di cocktail come il Tequila Sunrise.

Che è proprio il drink di cui vogliamo darvi la ricetta.

Tequila Sunrise: la ricetta

Il successo del Tequila Sunrise fu tale che la ricetta del cocktail –creato nel famoso ristorante Trident di Sausalito (in California) – venne addirittura fatta stampare sul retro di una bottiglia.

Il long drink appartiene alla categoria IBA e può essere consumato a qualsiasi ora. Stempera il sapore erbaceo del tequila e allo stesso tempo la dolcezza dello sciroppo ai frutti rossi utilizzato, perché negli anni ’70 era veramente molto di moda.

Il Tequila Sunrise riproduce sul serio un’alba nel bicchiere. Create la vostra con la ricetta del drink.

Ingredienti

45 ml di tequila

90 ml di succo d’arancia

15 ml di granatina

Preparazione

Il drink si prepara direttamente nel bicchiere Hurricane dentro cui è servito. Si tratta di un bicchiere tondeggiante e ampio –abbiamo infatti già chiarito che si tratta di un long drink la cui gradazione alcolica si aggira intorno ai 12 gradi. Per prepararlo, basterà versare nel bicchiere tequila e succo d’arancia, tra i cubetti di ghiaccio. Soltanto alla fine potrete versare la granatina che, vedrete, andrà a depositarsi direttamente sul fondo del bicchiere, creando una bellissima sfumatura.

Garnish

Doppia guarnizione per il drink: una fetta d’arancia e una ciliegina candita.